Emergenza allagamenti e rifiuti nell'Agro Sarnese Vesuviano: sopralluogo di M5S, esposto ai carabinieri

07 Gennaio 2019 Author :  

Si è tenuto sabato mattina alla presenza dei portavoce di Camera e Senato, Luisa Angrisani, Virginia Villani e Silvana Nappi, del portavoce regionale Luigi Cirillo del MoVimento 5 Stelle, un sopralluogo sulle aree di maggiore criticità idraulica del territorio dell'Agro Sarnese Vesuviano. Criticità che sono la causa degli allagamenti di tutto il comprensorio. Insieme al tecnico, l'ingegnere Vincenzo Adamo, gli attivisti del MoVimento 5 Stelle, comitati e cittadini, è iniziato il percorso ricognitivo di verifica e monitoraggio in località Foce a Sarno. È da Sarno infatti, che partiva il canale Conte Sarno, opera di ingegneria idraulica che serviva alla raccolta delle acque provenienti dai monti Sarnesi e Vesuviani. Il sopralluogo è proseguito fino alle vasche di Pianillo e Fornillo. Tra Poggiomarino, San Giuseppe Vesuviano e Terzigno è stato constatato lo stato di degrado delle vasche Pianillo e Fornillo fino poi ad arrivare a Scafati, al confine con Boscoreale, località Trentuno su un tratto del canale Conte Sarno. A Scafati è stato altrettanto visibile lo stato di degrado, lo scempio ambientale e l'evidente sperpero di denaro pubblico perpetrato nel corso degli ultimi decenni. "Lungo tutto il percorso abbiamo constatato uno stato di degrado davvero imbarazzante che rende impossibile la convivenza con gli agglomerati urbani. Inoltre, la presenza di sversamenti di rifiuti di ogni genere, speciali, pericolosi e non, in pieno Parco Regionale del Vesuvio e a ridosso dei centri urbani, dimostra lo stato di abbandono di questo territorio da parte di una politica scellerata, che non ha mai pensato agli interessi dell'Agro Sarnese Vesuviano. I dubbi e le lacune del Grande Progetto Sarno sono già visibili, così come lo spreco di milioni e milioni di euro che da più di vent'anni sono stati erogati senza risolvere nulla. Sul versante allagamenti ci sono ancora tante criticità da risolvere, danni che le comunità scontano sulla propria pelle giorno dopo giorno. È arrivato il momento di dare risposte ai cittadini" hanno dichiarato i portavoce del MoVimento 5 Stelle presenti. Lungo il tragitto, per la presenza di rifiuti speciali sul territorio di competenza comunale, regionale e provinciale, è stata anche effettuata una segnalazione presso la competente tenenza dei carabinieri prontamente intervenuti per attestare lo stato dell'arte. Nei prossimi giorni sarà presentato un esposto presso le procure della Repubblica competenti per garantire il controllo e il monitoraggio di un territorio da troppo tempo avvelenato, non solo per la presenza di rifiuti, ma anche per incuria e negligenza politica. "Investiremo ogni istituzione deputate ai dovuti controlli a salvaguardia dei cittadini e del bene pubblico, è ora di dare risposte certe e prospettive rassicuranti alle nostre comunità" dichiarano i Portavoce del M5S. Sulla stessa scia gli attivisti di Scafati in Movimento: “Il meetup Scafati In MoVimento sabato mattina Insieme alle portavoce alla Camera e al Senato Virginia Villani, Silvana Nappi e Luisa Angrisani, al Consigliere Regionale Luigi Cirillo e ai meetup dell'Agro Sarnese Vesuviano, ha effettuato sopralluoghi in diverse aree che presentano le maggiori criticità, causa degli allagamenti nel nostro territorio. Iniziando questo percorso da Foce di Sarno per conoscere e monitorare lo stato dei canali e delle vasche vesuviane della Valle del Sarno e dell'area Vesuviana per poi proseguire per constatare il degrado e la mancata manutenzione delle vasche di Pianillo a Poggiomarino e Fornillo al confine tra Poggiomarino e Terzigno. Ultima tappa a Scafati in località "31", lì dove passava il Canale Conte Sarno, che è oggi interrato. In tale sede, avendo tra le altre numerose criticità ambientali, riscontrato lo sversamento abusivo di rifiuti pericolosi tra cui ethernit, abbiamo deciso, insieme ai portavoce, di chiamare le forze dell'ordine che prontamente sono intervenute. In tutto il percorso abbiamo raccolto numerose istanze da parte dei residenti, per noi utilissime, per poter cosi affrontare al meglio le numerose criticità che in questi ultimi 40 anni la politica ha creato distruggendo e inquinando le nostre terre ed acque. Presto porteremo il caso in Parlamento e in Regione per poter cosi finalmente iniziare una vera riqualificazione della valle del Sarno. Il M5S è un modo diverso di fare politica. Siamo tra la gente e per la gente sopratutto ora che siamo al governo”.

La replica dell'amministrazione Canfora

A proposito del Canale Conte, voglio ricordare che questa Amministrazione, nel mese di ottobre del 2015, dopo che furono segnalati sversamenti di liquami nel fiume Sarno, in località Foce, convocò un tavolo tecnico, a cui erano presenti la Regione Campania, l'Acquedotto Campano, il Genio Civile di Salerno e di Napoli, l'Arcadis, il Settore Demanio e Patrimonio Regionale, il Settore Ambiente e Territorio del Comune di Sarno. Grazie a questo nostro intervento, il Genio Civile, con un intervento urgente, realizzò una saracinesca idraulica per impedire il passaggio dei liquami dal canale Conte del Sarno nel Rio Foce, salvando la fauna e la flora locale. Fu anche presentato un esposto alla Procura di Nocera Inferiore per inquinamento e disastro ambientale. Le parlamentari dei 5 Stelle si accorgono solo ora della problematica e promettono di interrogare un Governo di cui loro fanno parte, invece di prendere provvedimenti concreti. Dichiarano di volere interessare la magistratura che da anni sta indagando anche grazie ai nostri esposti. Io vedo solo una passerella elettorale, che spero possa portare a qualche risultato concreto, ma permettetemi di dubitarne. L’amore per l’ambiente non si dimostra a fasi alterne ma anche combattendo, ad esempio, l’abusivismo edilizio e i condoni, di cui alcuni hanno beneficiato e che è stato votato dallo stesso movimento. Un gentiluomo come il senatore De Falco è stato espulso dai 5 Stelle per non aver votato proprio tale norma che creerà un enorme danno ambientale all’isola di Ischia. O si è ambientalisti o non lo si è. Ci vuole coerenza nella vita.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2