Come rivestire un divano: guida pratica

10 Settembre 2019 Author :  

Informazioni utili su come rivestire un divano: quali stoffe usare, difficoltà di realizzazione e procedimento pratico per tappezzare il tuo divano. E se desideri il consiglio di un professionista su Instapro lo trovi gratis.

1. Come rivestire un divano: attrezzatura e materiali

Il modo più veloce e più economico per rivestire un divano e donargli una nuance nuova, proteggendolo al contempo dall'usura, è quella di acquistare comode fodere già pronte e disponibili in diversi colori e misure. Non è però questa la risposta quando si cerca di dare un tocco personalizzato al proprio divano, con una tappezzeria nuova e ad hoc. In tal caso la soluzione consigliata, se hai praticità con taglio e cucito, è senza dubbio un rivestimento fai da te. Ecco cosa ti serve per procedere:

Metro da sarta
Fogli di carta o di cartone
Matita
Forbici da sarta
Spatola
Spilli, ago, filo e macchina da cucire
Tessuto di rivestimento

Per quanto riguarda il materiale di rivestimento, considera lo stile di arredamento nel quale il divano andrà ad inserirsi. E anche se la tua necessità primaria è quella della praticità, o piuttosto di effetto scenico. Questi sono i tessuti più comunemente usati per tappezzare un divano:

Lino o cotone ­ Si tratta di materiali naturali e freschi al contatto. Il lino si addice più ad uno stile essenziale, mentre il cotone ­ pratico e facilmente lavabile ­ permette di giocare con i colori e le fantasie.
Microfibra ­ Prodotto sintetico, duraturo e di facile manutenzione, per un arredamento non troppo serioso e moderno.
Velluto o seta ­ Costi maggiori per l'acquisto e per la manutenzione, velluto o seta conferiscono eleganza e raffinatezza all'oggetto. Il velluto trasmette molto calore e quindi, specie durante la stagione estiva, è preferibile coprirlo con teli di cotone, mentre la seta è adatta per un rivestimento parziale, come piccole sedute o particolari. Per entrambi questi tessuti, il lavaggio richiede un trattamento da tintoria.

Rivestire un divano fai da te: si può fare e soprattutto conviene?

Tappezzare un divano col fai da te è un'operazione che si può fare, specie se l'oggetto da rivestire ha forme e dimensioni standard. Quello che serve è predisposizione ai lavori con con ago e filo, un po' di tempo da dedicare al progetto e un budget di spesa per l'acquisto della stoffa a metro quadro. Il risparmio economico è quindi nel costo della manodopera, perché sarai tu in prima persona a cimentarti come tappezziere. Qualora tu cercassi idee professionali per dare nuova vita al divano e farne l'elemento di spicco nell'arredamento del salotto, o se ti volessi orientare su tessuti o disegni particolari, l'intervento di un tappezziere professionista potrebbe fare al caso tuo.

2. Come rivestire un divano: procedimento pratico

Prima di spiegare i passaggi pratici per tappezzare un divano fai da te, distinguiamo due procedure. Se quella che cerchi è una soluzione pratica e veloce, ma con più di una pecca dal punto di vista estetico, puoi utilizzare la colla vinilica e applicare i pezzi di stoffa sulle varie parti: spalliera, base, braccioli e poi semplicemente fare asciugare per almeno un’ora. Se invece desideri dare un aspetto preciso e nuovo al divano allora dovrai per forza tagliare e cucire il tessuto seguendo questo schema:

Misura ­ Usando un metro da sarta prendi le seguenti misure: altezza dal margine superiore a quello inferiore dello schienale; lunghezza da bracciolo a bracciolo; profondità dalla parte frontale del posto a sedere fino allo schienale. Ad alcune sezioni è possibile aggiungere dei margini per rimboccare il tessuto nell'incavo dove lo schienale si congiunge al sedile e ai braccioli.
Taglia ­ Prima di procedere al taglio della stoffa necessaria per ciascuna sezione, fai delle prove. Utilizza i fogli velina o di cartone grandi a sufficienza da essere usati anche come modelli sui quali posizionare la stoffa e poi tagliare.
Cuci ­ Con ago e filo o con una macchina da cucire assembla i vari pezzi di stoffa. Prima di passare all'azione definitiva puoi imbastire un modello con degli spilli e improntarlo sul divano così da avere un'idea di come procede il lavoro. Quindi passa alla cucitura dei vari ritagli di stoffa.
Rilassati ­ Terminate le operazioni con ago e filo stendi la fodera e goditi un momento di meritato relax sul tuo divano tappezzato a nuovo.

Quanto costa rivestire il divano?

La spesa del fai da te dipende esclusivamente dai materiali e dal tempo investito, ma quale è il prezzo del rivestimento divano quando ci si affida ad un tappezziere professionista? In questa breve guida ai prezzi troverai utili indicazioni sul costo della manodopera e sul tipo di servizi che sono compresi.

3. Rinnovare il divano: cucire un cuscino da seduta

Se le condizioni del divano sono ancora buone e vuoi conferirigli semplicemente un tocco di novità, puoi procedere con un rinnovamento parziale. Per esempio cucendo soltanto i cuscini da seduta. Il materiale che ti serve è lo stesso, con l'aggiunta dell'imbottitura ed eventualmente di alcune cerniere. Se la forma è rettangolare o quadrata, modello standard, si tratta di un'operazione fattibile anche per chi è principiante nel cucire. Ecco cosa devi fare:

Piega la stoffa a metà e posizionaci sopra il cuscino sfoderato del divano. In questo modo risulterà più facile prendere le misure tracciando il contorno con un gessetto e con circa 10 cm di abbondanza su ogni lato.
Taglia la stoffa in due parti, una per la parte anteriore e l'altra per quella posteriore del cuscino.
Cuci i due pezzi di tessuto solo su tre lati, mentre sul lato aperto dovrai aggiungere ancora circa 10 cm di stoffa all'interno.
Imbottisci la fodera con il materiale scelto per l'imbottitura ­ ovatta, gommapiuma, lana etc. ­ pressandolo bene fino in fondo per evitare che si creino zone vuote.
Impronta il cuscino sul divano per accertarti che la dimensione sia quella giusta e nel caso procedi con l'applicazione della cerniera o con la cucitura del lato aperto.

Con Instapro trovi il tuo professionista di fiducia e risparmi

Risparmiare tempo e danaro senza rinunciare alla qualità del servizio, è davvero possibile? Non solo è possibile, ma è più facile di quanto tu possa immaginare: attiva adesso, gratis e senza impegno, la squadra di Instapro. Compila la domanda online con i dettagli della tua idea. Ci metteremo subito al lavoro per trovare i professionisti di zona più qualificati per il servizio richiesto. Entro 24­48 ore riceverai le loro risposte. Potrai così valutare i profili professionali, sulla base delle recensioni di chi prima di te li ha messi alla prova e comparare le offerte economiche per scegliere quella più conveniente per la tua esigenza. Sarai tu infine a selezionare la ditta alla quale richiedere un preventivo su misura ed eventualmente affidare l'incarico.

Cosa è Instapro

Instapro è una piattaforma di preventivi online che mette in contatto i clienti che hanno bisogno di piccoli o grandi lavori in casa, con le ditte specializzate nei diversi settori. Gli interventi di manutenzione ordinaria o di ammodernamento, così come le grandi opere di ristrutturazione non sono più un problema: chiedi il nostro aiuto, con un semplice click.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2