Broker Forex sicuri: quali sono le certificazioni da controllare?

25 Ottobre 2019 Author :  

Il trading Forex è una delle attività finanziarie più in voga degli ultimi anni, in grado di attrarre ogni anno migliaia di nuovi trader. Nonostante le prospettive di un mercato estremamente liquido, è fondamentale avvicinarsi agli investimenti sulle valute con gradualità, studiando le basi tecniche e imparando a utilizzare gli strumenti del mestiere, rivolgendosi soltanto ad operatori autorizzati e sicuri. Vediamo in particolare quali sono le certificazioni da controllare per valutare l’affidabilità dei broker Forex.

Le autorizzazioni della Consob

Prima di aprire un conto di trading online, per investire nel Forex o in qualsiasi altro mercato finanziario, è indispensabile verificare che il broker sia in possesso di tutti i requisiti previsti dalle normative di legge. La prima certificazione è quella rilasciata dalla Consob, la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa, un organismo nazionale che si occupa di monitorare le imprese, gli intermediari e gli operatori che offrono servizi finanziari.

Per mettere a disposizione piattaforme e strumenti di trading in Italia, i broker devono essere autorizzati dalla Consob, che rilascia un nullaosta affinché l’impresa possa esercitare l’attività d’intermediazione, sottoponendosi al controllo dell’istituto di vigilanza. Il suo compito è verificare che l’operatore rispetti le regole, comportandosi come indicato dalle legislazioni vigenti in materia.

Dunque, un broker serio e affidabile deve essere riconosciuto e regolamentato dalla Consob, altrimenti potrebbe trattasi di un soggetto abusivo, che esercita di fatto un’attività illegale e non autorizzata. Questa certificazione può essere controllata sul sito del broker, oppure direttamente all’interno del portale ufficiale della Consob. Tuttavia, per ulteriori informazioni, visita www.brokerforex.it per approfondire l’argomento e scoprire quali sono i broker Forex sicuri.

Le licenze europee

La scelta di un broker Forex regolamentato passa anche per un secondo controllo, destinato questa volta alle licenze europee. Per operare in Europa, infatti, queste società devono ottenere delle apposite autorizzazioni, rilasciate da organismi certificati e preposti a concedere tale documento. Quelli più importanti nel nostro continente sono la CySec e la FCA, tuttavia ogni paese possiede la sua istituzione, come ad esempio la FINMA in Svizzera, l’Afm in Olanda e la CSSF in Lussemburgo.

Una delle più utilizzate dai broker Forex è la CySec, Cyprus Securities and Exchange Commission, un ente che risiede a Cipro ed è totalmente indipendente. La presenza di una licenza CySec è sicuramente un buon segnale, quindi tale certificazione può ritenersi del tutto valida e soddisfacente. Altrettanto vale per la licenza FCA, rilasciata dalla Financial Conduct Authority britannica, un’autorizzazione ancora più importante poiché l’istituzione adotta solitamente degli standard piuttosto severi.

Anche in questo caso la verifica può essere realizzate sulle piattaforme dei broker, in quanto quelli in regola espongono in maniera chiara ed evidente tali licenze. In alternativa si possono effettuare dei controlli sul sito della Consob, oppure degli enti stessi responsabili della autorizzazioni. È importante sottolineare un aspetto importante, infatti le certificazioni assicurano anche il rispetto della direttiva MIFID, una normativa finanziaria che tutela gli investitori e garantisce la trasparenza del settore.

Reputazione del broker e recensioni degli utenti

L’ultimo controllo da fare, prima di scegliere il broker Forex più adatto alle proprie esigenze, riguarda la reputazione dell’operatore. Nonostante una società sia autorizzata a offrire servizi finanziari, ciò non significa che siano di qualità e impeccabili, perciò è necessario sincerarsi di alcuni aspetti. Per farlo è possibile rivolgersi a portali specializzati nel trading Forex, in grado di offrire guide dettagliate e approfondimenti di supporto per i trader alle prime armi, visitare i siti istituzionali oppure consultare le community di settore.

Un broker serio deve presentare alcune caratteristiche principali, servizi che non dovrebbero mai mancare, poiché sono indispensabili per investire in maniera efficace. Tra quelli più rilevanti c’è la possibilità di fare pratica in sicurezza, utilizzando un conto demo gratuito e illimitato, uno strumento fondamentale per chi si avvicina a questo tipo di attività finanziaria per la prima volta. In questo modo è possibile imparare e basi del Forex senza rischiare il proprio capitale, in attesa di sviluppare delle capacità tecniche minime.

Dopodiché bisogna verificare la richiesta di eventuali depositi iniziali, che dovrebbero essere sempre piuttosto contenuti, la qualità della piattaforma di trading, strumenti utili come grafici avanzati, segnali di trading, aggiornamenti delle quotazioni in tempo reale e una leva finanziaria adeguata. Da non sottovalutare sono i costi, in particolare le commissioni fisse e lo spread, ma anche la trasparenza nei versamenti e nei prelievi, la quantità di asset su cui investire e il materiale formativo, tutti aspetti importanti per scegliere soltanto broker Forex sicuri e affidabili.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2