Ercolano, faida tra clan. Omicidio al matrimonio, preso il killer di 'Lulluccio'

10 Giugno 2016 Author :  

I carabinieri del nucleo investigativo di Torre Annunziata mai dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale del Riesame di Napoli su richiesta della Direzione distrettuale antimafia nei confronti di Ciro Grieco 52enne già detenuto per altra causa a Sulmona. È ritenuto responsabile di omicidio premeditato, porto e detenzione illegale di armi con l'aggravante delle finalità mafiosa.

Sarebbe uno degli esecutori dell'omicidio di Salvatore Esposito alias Lulluccio, avvenuto nel 1993 uno degli omicidi più cruenti della faida di camorra che ha insanguinato Ercolano fino ad oggi. La vittima infatti era dell'Associazione camorristica Esposito Del Prete Iacomino, il giorno dell'omicidio era testimone di nozze di un affiliato del suo clan Lucio Di Giovanni ucciso anni dopo in un altro agguato, e venne sorpreso dai sicari mescolati tra la folla che gli esplosero contro 8 colpi di arma da fuoco a distanza ravvicinata stramazzando al suolo alla presenza del figlio minore.

Proprio questo delitto era maturato, secondo le indagini condotte da giugno 2015 a maggio 2016, nell'ambito della lotta armata tra questo sodalizio criminoso contrapposto al clan Ascione per la spartizione delle attività illecite in città. Nonostante l'omicidio fosse avvenuto davanti a centinaia di persone nessuno era stato in grado di riconoscere i killer. Nei confronti di Grieco, esponente del clan Falanga, pendono accuse per altri omicidi in particolare per quello di Gaetano Di Gioia avvenuto il 31 maggio 2009 a Torre del Greco

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2