A Sarno l'incontro sull'omofobia e la presentazione dell'ultimo libro di Vincenzo Restivo

15 Maggio 2016 Author :  

Sarno. Martedì 17 maggio, in occasione della Giornata internazionale contro l'Omofobia, le Associazioni "Pro Loco Sarno", Centro culturale "Arianna", "Nasi rossi Clown-Therapy" e "Mediavox", con il Patrocinio del Comune di Sarno, hanno organizzato, presso il Palazzo comunale della città di Sarno, in Piazza IV Novembre, alle ore 19:00, un dibattito durante il quale sarà presentato il libro "Il tempo caldo delle mosche", a cura dello scrittore Vincenzo Restivo. Questo evento vuole continuare un’opera di sensibilizzazione ed informazione che spera di arginare gli episodi di discriminazione che quotidianamente si mettono  in atto verso persone con un diverso orientamento sessuale. Questa diffidenza, che nei casi peggiori sfocia in un vero e proprio odio prende il nome di Omofobia. Il termine omofobia significa letteralmente “paura nei confronti di persone dello stesso sesso”. Come si insinua l’omofobia? L’omofobia deriva dall’idea che siamo tutti eterosessuali e che è normale e sano scegliere un partner del sesso opposto. Tale considerazione è supportata dalle credenze che in natura non esistano comportamenti omosessuali (“L’omosessualità è contro natura”); ma non è assolutamente così poiché  molti animali, invece, presentano comportamenti omosessuali, tra cui topi, criceti, porcellini d’India, conigli, porcospini, capre, cavalli, maiali, leoni, pecore, scimmie, e scimpanzé. L’evento sarà preceduto dai saluti istituzionali del Presidente del Consiglio Comunale Maria Rosaria Aliberti, l’Assessore alla cultura del Comune di Sarno Vincenzo Salerno, il Presidente della Pro Loco di Sarno Aniello Annunziata e il Presidente del Centro Culturale Arianna Napoli Est Giovanni Boccia

 Interverranno:

la Sociologa Francesca Colombo,

la Psicologa Raffaella Marciano

l’autore del libro Vincenzo Restivo.

 

CHI E' VINCENZO RESTIVO - Vincenzo Restivo è nato a Caserta il 26 Novembre 1982 e vive a Marcianise. Si è laureato in lingue e letterature straniere specializzandosi in lingua e letteratura portoghese con una tesi sulla letteratura infantile della scrittrice portoghese Sophia de Mello Breyner Andresen. Nel 1998 ha pubblicato per la Gruppo Edicom edizioni il suo primo romanzo per ragazzi The Farm adottato come libro di narrativa in alcune scuole del casertano e nel 2003 ha diretto il cortometraggio gotico Yeux de Sorciére presentato al concorso Les petites lumieres riscuotendo un ottimo consenso da parte della critica. Nel 2013 è uscito, per la casa editrice Watson di Roma, il suo secondo romanzo “L’abitudine del coleottero“, al quale sono stati dedicati una serie di articoli su Oubliette Magazine e altre riviste online. Il romanzo, tra l’altro, è stato presentato a Napoli presso l’associazione culturale Gian Battista Vico a cui è seguito un dibattito su problematiche quali: omofobia, eutanasia, pedofilia, violenze domestiche; temi predominati all’interno del testo. Il difficile rapporto genitori e figli, il passaggio dall’adolescenza all’età adulta, sono i temi predominanti delle storie di Restivo. Il terzo romanzo “Quando le cavallette vennero in città” sempre edito da Watson edizioni, è uscito nel 2014.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2