Sarno. Ingegnere 30enne di origini sarnesi costruisce robot volanti per la NASA

08 Ottobre 2019 Author :  

Un ingegnere 30enne napoletano, di origini sarnesi, costruisce robot volanti per la NASA Ames Research Center. Si tratta di Roberto Carlino, 30 anni laureato con il massimo dei voti in Ingegneria aerospaziale presso l'Università Federico II di Napoli. Dunque parla napoletano e anche un pò sarnese il robot che aiuterà gli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale (Iss) a eseguire alcuni esperimenti in condizione di microgravità e a tenere sotto controllo e monitoraggio la stazione orbitale e che rappresenta la base sulla quale verranno sviluppati i robot destinati alla futura stazione orbitante attorno alla Luna (Lunar Orbital Gateway). Roberto Carlino fa parte dell'equipe che lo ha ideato e costruito, ed è a pieno titolo componente del progetto Astrobee. Com'è noto i robot ricopriranno un ruolo significativo nel ritorno dell'uomo sulla Luna e da ormai quattro anni e mezzo Roberto lavora nel centro Ames della Nasa in California, precisamente a Sud di San Francisco, nella famosa Silicon Valley. Lì, insieme con un team composto da una ventina di colleghi, ha progettato tre di questi robot che si chiamano Bumble, Honey e Queen. Sono stati lanciati, grazie all'astronauta Anne McClain, i test preliminari nella stazione spaziale. I campi di sperimentazione in cui potranno essere utilizzati sono variegati, come robotica, propulsione e intelligenza artificiale. Roberto, figlio e fratello di medici, ha preferito, con successo, un altro piano di studi. All'Università Federico II di Napoli si è laureato in ingegneria aerospaziale con 110 e lode. Poi la sua passione lo ha spinto fino sulla sponda orientale degli Stati Uniti d'America, laddove ogni ingegnere con un minimo di ambizione vorrebbe sbarcare. Roberto, però, ha bruciato le tappe ed ora è stabilmente impegnato nei progetti aerospaziali della Nasa. "Non penso ci sia un lavoro più eccitante di quello che faccio qui alla NASA", dichiara Roberto Carlino.  Carlino è arrivato alla NASA Ames poco più di 4 anni fa. Ha avuto la fortuna di fare un tirocinio di 1 anno inizialmente, per poi essere stato assunto a tempo pieno sul progetto TESS, missione successiva al telescopio spaziale Kepler, il cui obiettivo è di scoprire esopianeti simili alla Terra, quanto più vicini al nostro sistema solare. Subito dopo TESS, è passato a lavorare sui robots Astrobee, che dopo 1 anno e mezzo è stato lanciato sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS)

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2