SalvatoreAnnunziata

728x90

Nocera/Pagani. Bimba di San Marzano nata morta: il giallo delle cartelle cliniche

23 Febbraio 2016 Author :  

Neonata nasce già morta nell'ospedale di Nocera Inferiore, nuove indagini per verificare eventuali responsabilità ai medici Andrea Lupi e Teresa Santoriello di Nocera Inferiore, Ida De Marinis di Cava de’ Tirreni e Rita Contaldo di Pagani. La piccola era nata morta e, dopo le indagini del caso, il pm aveva chiesto l'archiviazione del caso ma il Gip alla fine ha optato per indire nuove indagini sul decesso della neonata morta il 3 maggio del 2014. La bimba, nata da una coppia di San Marzano sul Sarno, originaria di Pagani, era morta in grembo. Secondo il Gip, nella cartella clinica non vi sono i tracciati che la madre della bambina, Carmela Rosa sostiene le siano stati fatti il giorno precedente il ricovero e la constatazione della morte della bimba che portava in grembo. I medici legali della Procura avevano concluso che la morte del feto era stato causato da un infarto acuto della placenta, insorto improvvisamente. Ma nella denuncia della mamma della bambina, era stato sottolineato che nel corso del primo ricovero già il primo tracciato evidenziò “un battito difficoltoso della bambina”. Il Gip chiede sia fatto un approfondimento di indagine. La 27enne era alla sua prima gravidanza e durante i nove mesi di gestazione era stata seguita privatamente da uno specialista che svolge anche attività ospedaliera a Nocera. Nessun problema era stato mai riscontrato dal ginecologo. La ragazza, in preda ai primi dolori, si è recata intorno alle 7 in viale San Francesco. Visitata dal medico di guardia, dopo aver effettuato il tracciato, era stata rimandata a casa con la raccomandazione di ritornare appena i dolori fossero stati più forti. La signora si era ripresentata dopo appena un’ora e mezza. Avrebbe chiesto di essere seguita dal suo ginecologo, ma non essendo di turno ha accettato di farsi visitare dalla dottoressa di guardia che ha effettuato nuovi esami. Anche in questo caso tutto sarebbe stato nei parametri. In totale sono stati effettuati quattro tracciati e due ecografie con flussimetria. Esami di cui, secondo il Gip Valiante, nella cartella non ci sarebbe traccia adeso. Intorno alle 11 si era deciso di portarla in sala travaglio. Dopo cinquanta minuti c’è stata la chiamata d’emergenza dell’ostetrica che segnalava l’assenza del battito fetale. Si temeva una sofferenza, mai si sarebbe immaginato che la bambina fosse morta. Alla fine, la questione è arrivata in Tribunale.

 

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2