×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 671

Scafati. Fiaccolata delle "mamme coraggio" contro la camorra: "Vogliamo più sicurezza"

15 Giugno 2017 Author :  

Una marcia di denuncia per dire alla camorra che non riuscirà ad intimorire i cittadini di Scafati. "Sulla scia emotiva dell'ultima bomba piazzata davanti ad un bar in pieno centro, quando erano passati pochi minuti dopo la mezzanotte, come madre ho deciso di radunare le persone via web per questa iniziativa organizzata alla buona, ma con lo scopo di dare un segnale preciso e con delle richieste ben chiare, rivolte ai rappresentanti dello Stato. A Scafati c'è bisogno di una maggiore sicurezza ed in particolare, del commissariato di polizia, oppure del potenziamento della locale Tenenza dei Carabinieri. Ad aiutare in questa situazione potrebbe essere anche l'installazione di videocamere di sorveglianza davvero funzionanti ed attive" dichiara Marina Spedicato, mamma coraggio che ha dato il via all'evento.

LA FIACCOLATA - Alla presenza anche del parroco don Peppino della chiesa di San Francesco di Scafati, la marcia silenziosa composta da una trentina di persone circa, si è mossa come da appuntamento via social, da piazza Vittorio Veneto fino al municipio di Scafati. Liberi cittadini per davvero, e non solo sui social o dopo aver posato qualche fascia, si sono diretti presso il Municipio ed hanno poggiato lì le loro candele, simbolo di una speranza che non vuole più spegnersi. "Io faccio appello alla coscienza degli scafatesi, perché non è una questione politica quanto piuttosto di sicurezza per i nostri figli a cui dobbiamo insegnare l'importanza di manifestare per quello che è giusto" spiega la signora Spedicato, residente della zona.

LA MARCIA SABATO 24 GIUGNO - È solo un primo segnale, dove ancora una volta a partecipare sono essenzialmente addetti ai lavori e pochi cittadini. Ma non finisce qui. Sabato 24 giugno, insieme al parroco don Peppino e al gruppo stesso dei cittadini presenti stasera in piazza Vittorio Veneto, sarà organizzato una nuova marcia contro la camorra e la criminalità che affligge la città di Scafati da troppo tempo. "Partiremo dalla chiesa di San Francesco e arriveremo fino al Comune cercando di scuotere le coscienze dei cittadini che non devono lasciarsi intimidire dalla criminalità" dichiara don Peppino “Siete tutti invitati”.

NON CENTO PASSI, MA ALMENO UNO... - Ancora una volta davanti all'ennesima bomba che sveglia le notti dei cittadini innocenti e di quelli colpevoli alla stessa maniera, al mattino ci sono sempre due città di Scafati: quella che si indigna sui social e quella a cui non importa nulla. Questa volta, un gruppo ha creato un'alternativa a queste due inesorabili strade che finora hanno condotto solo a più camorra, più clan, più bombe...
C'è ancora tanto da fare, ma il percorso dalla piazza fino al Comune, sono stati se non cento, almeno i primi 10 passi che i cittadini hanno scelto liberamente di fare contro la camorra.

 

Il video

 

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2