Emergenza rifiuti nel Salernitano, il senatore Puglia: "E' il momento di intervenire"

28 Dicembre 2018 Author :  

Caos rifiuti in provincia di Napoli e Salerno. Il senatore Sergio Puglia scrive al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare. “La questione della gestione del ciclo dei rifiuti rimane un problema drammatico per Battipaglia e per l'intera provincia di Salerno. Sul territorio cittadino, infatti, operano, secondo i dati raccolti dalla Regione Campania e dal Comune medesimo, almeno 24 impianti di trattamento, stoccaggio e smaltimento dei rifiuti. Dalle stime effettuate, invero, tra strutture pubbliche e private, sembrerebbe esservi all'incirca un impianto di rifiuti ogni 6 chilometri e mezzo. Nonostante ciò, continuano ad essere rilasciate nuove autorizzazioni; sono frequenti i fermi dei conferimenti di rifiuti verso gli impianti di trattamento per saturazione, così come non sono rari i principi di incendio che si sviluppano presso le strutture per il trattamento a freddo dei rifiuti indifferenziati. Sostanzialmente, nel territorio si vive di piani di emergenza ed in attesa di risposte alle numerose ed annose questioni legate ai controlli che si sono svolti a tappeto su tutto il territorio comunale. Per rilevare incongruenze sia nelle strutture private che in quelle pubbliche, alla difficoltà nel conferimento dell'umido, ai costi elevatissimi che si concentrano in questo settore, allo stoccaggio del secco, al progetto di realizzazione di un impianto di compostaggio; a seguito di manutenzioni programmate degli impianti e conseguenti fermi o riduzioni di conferimenti, non è previsto un piano programmato di gestione dei rifiuti, come a breve accadrà per il termovalorizzatore di Acerra. La gestione sarà di carattere emergenziale per far fronte ad interventi previsti e programmati; considerato che a Battipaglia insiste un impianto (Stir) di cui si rende necessaria una riorganizzazione, soprattutto dal punto di vista delle tecnologie impiegate. Inoltre, gli obiettivi per la riduzione dei costi di smaltimento e per un'efficiente organizzazione della raccolta, così come contenuti nei vari piani industriali presentati di volta in volta per la gestione dei rifiuti urbani, lasciano dubbi e perplessità. In particolare, ci si riferisce al conferimento di tutto il rifiuto indifferenziato prodotto direttamente allo Stir; ed ancora, ai progetti di ampliamento dello stabilimento con previsione anche di un impianto di biostabilizzazione e di compostaggio all'interno dei capannoni ove risiede l'impianto stesso nonché all'idea di ottimizzare la gestione del rifiuto aumentando lo stoccaggio in ingresso allo Stir; La cattiva gestione dei rifiuti in Campania è sotto i riflettori da tempo e necessita di una profonda riflessione senza strumentalizzazione alcuna e con la presenza, imprescindibile, dell'amministrazione di Battipaglia” conclude Puglia. Il senatore quindi chiede di sapere “se il Ministro ritenga opportuno visitare il territorio di Battipaglia e le zone limitrofe interessate dall'emergenza rifiuti, al fine di sensibilizzare realmente l'opinione pubblica e politica; quali iniziative intenda intraprendere al fine di verificare, nel dettaglio, la fattibilità e la concretezza delle politiche industriali sul ciclo dei rifiuti e se si intenda porre in essere un serio ed efficiente raccordo istituzionale volto a porre fine, in tempi brevi, al degrado ambientale, e a favorire la riqualificazione delle aree interessate”.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2