Salerno. Consegna treno Jazz: ad Trenitalia, rivoluzione in regionali Campania. De Luca: "Continueremo cosi', sperando che il Governo non tagli fondi"

31 Luglio 2019 Author :  

 

"La nostra priorita' sono i pendolari e l'operazione che abbiamo avviato e' un'operazione industriale che non ha precedenti in questo Paese e in Europa. Abbiamo lanciato un'operazione industriale che vale 6 miliardi con 600 nuovi treni, anche per la Campania. Questa e' un'operazione che cambiera' la qualita' di vita degli spostamenti degli italiani e dei campani". Cosi' l'amministratore delegato di Trenitalia, Orazio Iacono, a margine della cerimonia di consegna, nella stazione di Salerno, dell'ultimo treno della flotta destinata ai pendolari della Campania.
"Promessa mantenuta, abbiamo la consegna del 24esimo treno Jazz - sottolinea - la Regione Campania, con questo, ha cambiato un quarto della flotta del trasporto regionale. E' in atto una rivoluzione del trasporto regionale del Paese e della Campania". Quella campana "e' la flotta piu' numerosa di Jazz che c'e' in Italia". "Non ci fermeremo qui", annuncia. Per le tratte ancora a binario unico, "si sta gia' lavorando, il Governo, il gruppo Ferrovie dello Stato - chiarisce Iacono - con questi nuovi treni sfrutteremo meglio l'infrastruttura attuale e daremo un'esperienza di viaggio ai pendolari pari a quelle che sono le loro aspettative e pari a quella che oggi diamo a quelli dell'alta velocita'". I 24 nuovi treni campani "corrispondono circa a 150 corse al giorno che, su un totale di 150 che facciamo al giorno in Campania, direi che e' gia' un bel passo avanti. E' la fase uno, seguira' la fase due con il nuovo contratto che firmeremo entro la fine di quest'anno".

 

De Luca: Continueremo così sui trasporti in Campania, sperando che il governo non tagli i fondi

"Continueremo cosi', sperando che il Governo non tagli, con la prossima legge finanziaria, fondi per il trasporto pubblico locale e per la sanita' perche' quello che apprendiamo in queste ore e' che sono a rischio questi servizi". Lo dice, alla stazione di Salerno, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine della cerimonia di consegna a Trenitalia del 24esimo treno della flotta 'Jazz', che circola nelle aree di Napoli, Salerno e Caserta. "Continueremo a fare questi investimenti per modernizzare il nostro trasporto e metterlo anche in sicurezza", spiega il governatore campano prima di salire a bordo del treno per il viaggio inaugurale verso il capoluogo. I 'Jazz' rientrano in "un primo blocco importante di acquisti che stiamo facendo per treni e pullman per arrivare, nell'arco di un anno e mezzo, a completare il rinnovamento di tutta la flotta su gomma e su ferro per il trasporto pubblico locale. Tra un anno e mezzo, avremo la flotta piu' moderna e imponente di Italia". Un "miracolo" quello portato avanti dalla giunta regionale, al pari di quanto si sta facendo, dice, per la sanita'. "Stiamo aspettando che questo Governo, non del cambiamento, ma del cabaret, si decida a mettere l'ultimo timbro sul piano per l'edilizia ospedaliera", attacca De Luca chiarendo di aver "consegnato, il 24 aprile dello scorso anno, un piano per l'edilizia ospedaliera che vale 1 miliardo e 80 milioni di euro. Queste risorse servono ad ammodernare decine di ospedali della regione, a completare il polo oncologico di Pagani, il pronto soccorso e le sale operatorie a Eboli, a realizzare ospedali importanti come quello della costiera sorrentina, del San Paolo a Napoli".
De Luca definisce "gigantesco" l'investimento fatto "tenendo conto del quadro generale della finanza pubblica nel nostro Paese" e, per questo, "stiamo premendo perche' si concluda l'attribuzione di risorse per il primo agosto che e' l'ultimo giorno nel quale si riunisce la conferenza delle Regioni". Il presidente della Campania ricorda, quindi, come, "per la prima volta, nella riunione che abbiamo avuto di verifica a Roma, hanno riconosciuto dopo decenni che la Campania ha superato la soglia della griglia Lea, quella che misura i livelli essenziali di assistenza". Percio', "oggi, non c'e' piu' motivo per tenere in piedi il commissariamento. Aspettiamo che la commissione nazionale sui Lea metta il timbro finale, dopodiche' usciamo dal commissariamento della sanita' campana che significa piu' risorse, piu' personale, piu' possibilita' di ridurre le liste di attesa". Interrogato dai cronisti circa la sua posizione in merito al suicidio assistito, De Luca conferma di essere "d'accordo per la scelta di non costringere un cittadino a essere crocefisso per tutta la sua vita se non puo' andare avanti, ma rispettando sempre nella misura maggiore possibile la vita quali che siano le forme attraverso le quali si esprima". (AGI)

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2