Pagani. Decaduto il sindaco Gambino, accolto il ricorso del Prefetto

09 Ottobre 2019 Author :  

Il sindaco di Pagani, Alberico Gambino, eletto al turno di ballottaggio del 9 giugno scorso, era incandidabile. Percio', la prima sezione civile del tribunale di Nocera Inferiore (presidente Antonio Sergio Robustella, relatore Simone Iannone), con un'ordinanza emessa nel tardo pomeriggio di oggi, ha accolto il ricorso presentato dal prefetto di Salerno, Francesco Russo, e da due cittadini elettori e dichiara il primo cittadino "decaduto dalla carica di sindaco di Pagani", nel Salernitano. Con il ricorso presentato il 13 agosto scorso, il prefetto chiedeva che Gambino venisse dichiarato decaduto e, al contempo, l'annullamento o la disapplicazione della delibera di convalida del Consiglio Comunale "e di tutti gli atti ad essa preordinati, quali l'atto del Presidente dell'Ufficio centrale di proclamazione". La questione e' relativa a un'ordinanza della Cassazione pubblicata l'11 giugno scorso che ha sancito, in via definitiva, l'incandidabilita' di Gambino. Gia' nel giugno scorso, inoltre, un parere del ministero dell'Interno inviato dalla prefettura al segretario generale dell'Ente concludeva riportando l'orientamento secondo cui il sindaco decade "di diritto dalla carica, con impossibilita' per lo stesso di nominare la Giunta".
L'ordinanza emessa oggi dalla prima sezione civile del tribunale di Nocera Inferiore arriva dalla riunione di due procedimenti, quello relativo al ricorso del prefetto di Salerno e l'altro proposto da due cittadini elettori, "stante la sostanziale omogeneita' argomentativa". Alla camera di consiglio del primo ottobre scorso, hanno partecipato il presidente del tribunale, Robustella, e la procura nocerina, nella persona del procuratore capo, Antonio Centore, che ha chiesto di dichiarare "decaduto" il sindaco di Pagani, Alberico Gambino. Il procedimento in sede civile non riguarda l'accertamento delle cause di incandidabilita' di Alberico Gambino, questione affrontata gia' in diversi gradi di giudizio in passato, ma al quando sia intervenuta la definitiva causa di incandidabilita'. Da qui, si chiarisce che il tribunale dichiara Gambino incandidabile alla carica di sindaco nel turno elettorale successivo allo scioglimento stesso, avvenuto con decreto prefettizio del 2011 e, comunque, dall'11 giugno scorso. Quando Gambino, che siede anche tra i banchi del Consiglio Regionale della Campania, ha presentato la propria candidatura a primo cittadino di Pagani, avrebbe potuto farlo. Ma, il pomeriggio della sua proclamazione, e' stata depositata la pronuncia della Suprema Corte che, invece, stabiliva per la sua incandidabilita'. Ora, in attesa di un eventuale ricorso dei legali del primo cittadino, Lorenzo Lentini e Nicola Scarpa, nella sezione della volontaria giurisdizione della Corte di Appello di Salerno, resta da capire come si muovera' la prefettura. Intanto, arrivano gia' le prime reazioni dal mondo politico. L'europarlamentare della Lega, Lucia Vuolo, invita Gambino "a non mollare finche' la Costituzione glielo permettera'" e chiede che "la Prefettura faccia chiarezza in modo definitivo".

LE REAZIONI POLITICHE

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2