Streaming: i consigli per guardare video online senza problemi

25 Maggio 2020 Author :  

Un tempo c’era la radio, poi è arrivata la tv. In entrambi i casi, l’utente poteva al massimo scegliere cosa ascoltare o vedere tra una ristretta selezione di programmi a sua disposizione. Con l’avvento delle nuove tecnologie e di internet il concetto di guardare la televisione è cambiato, perché la programmazione può farsela lo stesso utente, decidendo cosa guardare e quando guardarlo, senza restare vincolato ai palinsesti. Merito dello streaming, un mezzo ormai utilizzato dalla maggior parte del mondo, sia per quanto riguarda i contenuti in diretta, sia per vedere un film o la serie tv preferita. Ecco perché alcuni consigli sul corretto uso di questa risorsa possono rivelarsi molto utili per una visione ottimale.

Consigli per un corretto uso dello streaming

Al primo posto, ovviamente, non può che esserci una buona connessione internet. Senza questa, lo streaming rischia di diventare più un problema che una soluzione, vedere quella maledetta rotellina girare all’infinito ha rovinato le giornate a tanti, così come arrivare sul più bello e dover interrompere la visione per l’esaurimento dei giga. Meglio quindi consultare i siti web di settore e scegliersi un’offerta che garantisca wi-fi senza limiti, al fine di scongiurare queste problematiche.

Se questo non dovesse bastare, molto probabilmente la causa sono i troppi dispositivi collegati contemporaneamente alla linea. Se poi in alcuni di questi si è pure avviato un aggiornamento pesante, il rallentamento generale della navigazione diventa pressoché inevitabile. Meglio dunque assicurarsi che non ci siano troppe connessioni attive.

Se neanche questo non fosse sufficiente, si può prendere in considerazione la possibilità di collegarsi via cavo ethernet, evitando così dispersioni e segnali deboli. Il cavo infatti ha un canale privilegiato e diretto rispetto al wi-fi, consentendo di avere la massima velocità possibile. È chiaro che a volte questa soluzione non sia fattibile, perché servirebbe un lungo cavo ad attraversare tutta la casa o perché magari il supporto dove ci si vuole guardare un bel film non è provvisto dell’apposita porta per il collegamento. In questa circostanza, una soluzione rudimentale ma efficace è quella di spostarsi vicino al modem o eventualmente modificare la posizione dello stesso, facendo in modo che tra esso e il dispositivo non ci siano ostacoli fisici che possano rallentare il trasferimento delle onde: il consiglio generalmente è quello di posizionare il router in un posto alto, possibilmente lontano da muri spessi, in modo tale da permettergli di raggiungere tutta la casa. E dopo una modifica di questo tipo, potrebbe essere necessario cambiare il canale di trasmissione del segnale wi-fi: quello di default per la frequenza standard di 2.4 GHz è il 6, ma entrambi questi dati possono essere cambiati al fine di trovare meno interferenze, soprattutto nelle aree a maggior densità di popolazione.

Una volta presi tutti questi accorgimenti, lo streaming sarà messo nelle condizioni di massima performance. E a quel punto non resterà che mettersi comodi sul divano.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2