×

Attenzione

JFolder: :files: Il percorso non è una cartella. Percorso: /var/www/puntoagronews.it/www/images/Angri maltempo

×

Notice

There was a problem rendering your image gallery. Please make sure that the folder you are using in the Simple Image Gallery Pro plugin tags exists and contains valid image files. The plugin could not locate the folder: images/Angri maltempo

Maltempo nell'Agro: Angri in ginocchio, disagi anche in altre città. Scuole chiuse

06 Novembre 2017 Author :  

Maltempo, allarme arancione: numerose città campane ko per il violento temporale di stanotte. Tanti i disagi.
MALTEMPO NELL'AGRO NOCERINO SARNESE - La città di Angri ricoperta di detriti e di fango a partire da questa mattina, dopo il violento temporale che si è abbattuto sulla città nella notte. Il sindaco Cosimo Ferraioli ha deciso quindi, di chiudere le scuole per la situazione di disagio che si è venuta a creare. Intanto la città è stata letteralmente sommersa da una forte grandinata e da una pioggia battente. La presenza di fango e detriti lascia pensare che la situazione poteva anche essere ancora peggio di questa. Non è andata meglio alle altre città dell'Agro Nocerino Sarnese, come ad esempio Scafati, letteralmente sott'acqua da questa mattina e poi Pagani e San Marzano, colpite violentemente da allagamenti durante la notte. Intanto a Nocera Inferiore, la situazione è abbastanza preoccupante soprattutto in via Pascoli e via Villanova, completamente allagate ma anche in altre aree della città la situazione non è delle migliori, mentre si tengono ancora sotto controllo la zona di Sant'Anna e quella di San Pasquale con il monitoraggio degli argini dei fiumu. Anche Nocera Inferiore ha deciso per questo per la chiusura delle scuole. Le scuole restano aperte invece a Nocera Superiore e a Cava dei tirreni. La città di Nocera Superiore è stata invasa a sua volta dai detriti, così come anche a Cava la situazione non è proprio idilliaca. Anche a Salerno è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco per circa una trentina di casi. Numerosi automobilisti in particolare, sono rimasti bloccati nei sottopassi della città allagati.

LA NOTA DI CAVA - A seguito dell’ultimo bollettino meteo della Protezione Civile regionale, che segnala lo stato di preallarme dalle ore 20.00 di stasera e fino alle ore 20.00 di domani martedì 7 novembre, a causa delle condizioni meteorologiche avverse, il Sindaco Vincenzo Servalli ha emesso ordinanza di chiusura di tutte le scuole cittadine di ogni ordine e grado. Tutti i cittadini che sono residenti nelle aree a rischio così come individuate dal Piano di Protezione Civile (consultabile sul sito www.cittadicava.it nella sezione albo/Protezione Civile , tramite la App "Librarisk" scaricabile dalla apposita sezione del sito internet e collegandosi al link: http://urbanistica.cittadicava.it/default.php?codice=pianourb&id=1&art=179) dovranno osservare le seguenti norme comportamentali: allontanarsi dalle abitazioni solo in caso di necessità; evitare l'uso dell'auto; evitare di stazionare all'esterno delle abitazioni ed in prossimità di alvei e ponticelli; evitare di stazionare nei piani seminterrati e interrati; durante eventi meteorologici di particolare intensità portarsi ai piani alti delle abitazioni (superiori al piano terra se disponibili); seguire l'evoluzione della situazione meteorologica a mezzo dei canali informativi esistenti (Tv locali, sito internet del comune (www.cittadicava.it), sala operativa della Protezione Civile (numero verde 800 225 156) Comando di Polizia Locale (numero verde 800 279 221), App "Librarisk"

LA SITUAZIONE NEL NAPOLETANO - Allagamenti di notte si sono riscontrati nell'area napoletana ed in particolare a Poggiomarino, Striano, Palma Campania e Boscoreale. Intanto i disagi maggiori si sono visti con gli allagamenti anche in penisola e in Costiera Amalfitana e nell'area di Sorrento, mentre invece a Positano ed in Costiera Amalfitana le strade sono rimaste allagate sul raccordo autostradale Salerno-Avellino. Altri problemi infine a Castellammare di Stabia e nell'area dei Monti Lattari, come a Gragnano dove alcune strade sono state invase da detriti e da colate di fango. A Napoli, una vasta zona centrale tra via Chiaia e i Quartieri Spagnoli, dopo vari black out di pochi minuti, è senza luce dalle 2 di questa mattina e i tecnici Enel non sono riusciti a risolvere la situazione.

MALTEMPO IN PROVINCIA DI AVELLINO - Nell' Avellinese, una colata di fango ha invaso la frazione Piano di Montoro, e in queste ore il sindaco Mario bianchino sta valutando la possibilità di evacuare una decina di famiglie che risiedono nella zona, dopo una notte di lavoro incessante da parte dei vigili del fuoco del comando provinciale che hanno lavorato per sgomberare strade e locali terreni dal fango e dai detriti. La situazione è preoccupante per le condizioni meteo che non miglioreranno in giornata. Disagi anche lungo il raccordo autostradale Avellino-Salerno che è stato chiuso per alcune ore proprio nella zona di Montoro, dove il fango ha invaso la carreggiata e ha bloccato alcune auto. Anche lì sono intervenuti i vigili del fuoco.
Attualmente la circolazione non è interrotta ma il tratto è monitorato costantemente. Allagamenti anche nel capoluogo irpino. Ad Avellino alcune strade del centro sono diventate fiumi a causa dell'intasamento dei tombini e dei canali di scolo. Cantine, garage e locali terranei sono stati allagati in via Francesco Tedesco, in via Carducci e nelle frazioni Quattrograna e Valle. Disagi anche nel Napoletano per allagamenti di strade e locali terranei. Nel Beneventano, allagamenti in Valle Telesino.

LA PRECISAZIONE ENEL - Con riferimento alle segnalazioni relative ad un’interruzione del servizio elettrico tra via Chiaia ed i Quartieri Spagnoli, E-Distribuzione (società del gruppo Enel che gestisce le reti elettriche di Media e Bassa tensione) informa che i forti temporali che hanno colpito nella notte la città di Napoli hanno comportato un guasto nella zona durato pochi minuti. Soltanto per un numero limitato di clienti, circa 90, la rialimentazione ha richiesto più tempo per problemi di accessibilità all’impianto che alimenta tali utenze. Nel dettaglio, la disalimentazione è iniziata alle ore 3.40 circa e si è protratta fino alle 7.40 circa, quando i tecnici hanno avuto accesso all’impianto ed hanno potuto effettuare l’intervento.

 

{gallery}Angri maltempo{/gallery}

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2