Scafati, caos scrutatori: Grimaldi e Casciello si difendono

27 Marzo 2016 Author :  

Scelta degli scrutatori, Grimaldi e Casciello:"Noi non abbiamo dato alcun nome".
È polemica politica su chi ha effettivamente dato i nomi che hanno permesso all'ufficio elettorale di stilare la lista dei 123 scrutatori che assisteranno i presidenti dei 41 seggi presenti a Scafati per il referendum sulle trivellazioni del prossimo 17 Aprile. Da un lato la versione di due dei quattro componenti della commissione elettorale, i consiglieri Mario Santocchio e Alfonso Pisacane, che avevano affermato che tutti i 24 consiglieri e i 7 assessori avevano indicato tre nominativi ciascuno, il sindaco 30, e dall'altro i consiglieri Michele Grimaldi dell'opposizione e Mimmo Casciello della maggioranza che, unici nel panorama politico scafatese, dichiarano di non aver mai indicato alcun nominativo per il ruolo di scrutatore. Il consigliere Michele Grimaldi chiarisce la vicenda e ribadisce che la linea della "spartizione" degli scrutatori, benchè legittima, sia una scelta sbagliata. Così Grimaldi:" Apprendo dalla stampa locale che, cosa tra l'altro prevista e consentita dalla legge, avrei "nominato" tre scrutatori in vista del prossimo referendum del 17 Aprile. Nessuna polemica con chi ha scelto questa strada, vista tra l'altro l'impossibilità tecnica di effettuare il sorteggio in tempi così brevi, ma io non ho nominato nessuno: in coerenza con quanto pensavo da non consigliere comunale, continuo a ritenere questa modalità e la legge che la consente sbagliata, ed ho praticato "obiezione di coscienza". Un Michele Grimaldi che coerente con il suo pensiero espresso un anno fa non si adegua ad un'usanza ormai consolidata nel suo partito che volentieri trova un'intesa con la maggioranza quando si tratta di "spartizione". Il consigliere Grimaldi non perde l'occasione di rispondere ai grillini di Scafati in Movimento che avendo appreso che alcuni componenti della commissione elettorale avevano affermato che tutti i consiglieri avevano partecipato alla divisione dei nomi , avevano attaccato tutta l'opposizione e anche l'esponente dei dem, memori proprio della sua apertura nei loro confronti affinché non si nominassero più gli scrutatori. Michele Grimaldi chiarisce:"Leggo sempre sulla stampa, inoltre, che i grillini scafatesi non hanno perso occasione per attaccarmi, darmi dell'incoerente, dico loro di verificare le notizie e le fonti, prima di farmi la morale. Mi permetto, avendo fatto in questi anni un'opposizione molto dura e non volutamente distratta su certi argomenti, e avendo prodotto denunce politiche su vicende molto più serie di questa, di dare loro un consiglio: prima di aprire la bocca e sputare sentenze, di appurare sempre la veridicità di quel che si afferma : si evitano così brutte figure." A stretto giro arrivano i chiarimenti dell'associazione Scafati in Movimento :" Ci fa piacere che il consigliere Grimaldi non abbia preso parte a questa spartizione come il resto del suo partito, onore a lui, forse lui riuscirà a cambiare internamente questi metodi da vecchia politica del PD." Si chiude così una polemica che però non chiarisce chi nei rispettivi schieramenti ha preso i tre nomi spettanti a Casciello e Grimaldi, sarebbe interessante sapere chi ha approfittato della coerenza e della mancata adesione dei due ad un sistema a dir poco da prima repubblica . Il silenzio del resto dei consiglieri forse è già una risposta.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2