"Sarno Sport & Life - la Cittadella dello sport", il mega progetto di Francesco Origo

21 Maggio 2019 Author :  

"Sarno Sport & Life" la Cittadella dello sport, il progetto di Francesco Origo, candidato al consiglio comunale con "Impegno e Passione" con Canfora sindaco. "Il progetto - spiega Origo -  si pone l’obiettivo di realizzare un grande centro per attività e manifestazioni sportive oltre che luogo d’intrattenimento sociale e per il tempo libero. Il progetto“Sarno Sport & Life” ha l’obiettivo di riqualificare un ambito urbano attualmente già impiegato parzialmente ad attività sportive, integrandosi nella maglia territoriale con funzioni di pubblico interesse, che offrono una risposta puntuale alle esigenze locali e regionali: attrezzature sportive per grandi eventi ma anche spazi di aggregazione e crescita, fruibili e accessibili da tutti".

Il progetto prevede anche massima accessibilità per utenti diversiamenti abili, come spiega Origo "Sarà dedicata grande attenzione alla massima accessibilità da parte di tutti gli utenti potenziali, compresi quelli diversamente abili: il programma includerà funzioni di recupero e riabilitazione motoria e attività specifiche dedicate ai para-atleti. Il progetto della Cittadella dello Sport dovrà essere realizzato utilizzando principalmente Fondi Comunitari e, qualora non dovessero coprire l’intera spesa, attraverso le casse comunali o forme di partenariato pubblico-privato". 

La cittadella dello sport di 30 mila mq, che ha in mente Origo, sorgerà in una posizione strategica, ben connessa alla rete del trasporto locale, regionale e nazionale. L’area è facilmente raggiungibile in auto grazie alla prossimità delle autostrada A30 e in treno, attraverso la vicina fermata delle Ferrovie dello Stato e della Circumvesuviana. Una rete di piste ciclabili da realizzare contribuirà a garantire l’accessibilità locale alla zona.

"Il progetto - continua Origo - prevede: l’ultimazione dei lavori allo “Stadio Felice Squitieri”, con la realizzazione di un campo coperto di calcio a otto in erba sintetica nella zona di confine tra lo stadio ed il parco Arco di Napoli; la ristrutturazione del “Palazzetto dello Sport Pala Finamore” con l’obiettivo di ampliarne la Tribuna e, chiaramente, i locali tecnici e adibiti a spogliatoi e palestre, al fine di ottenere l’omologa per partecipare a campionati professionistici di pallacanestro e pallavolo. Il Pala Finamore dovrà lavorare in sinergia con le altre strutture creando una cittadella in cui possono trovare spazi eventi in contemporanea di diversa natura (concerti e convention). La ristrutturazione dei campi polivalenti adiacenti al palazzetto dello Sport da destinare principalmente alla fondazione di un “Tennis Club Sarno”; la costruzione della nuova Piscina Comunale semi olimpionica con annesse tribune, aree fitness e palestre per circa 3.000 mq; un Centro Medico Sportivo da gestire in collaborazione con l’ASL di Salerno all’interno dei locali del Centro Sociale o del fabbricato adibito a piscina comunale; riqualificazione del Centro Sociale da adibire principalmente a convegni e congressi in ambito sportivo e della medicina sportiva; una piccola area di sosta circolare a ridosso della strada, dotata di un elemento verticale di richiamo visivo. Un percorso lineare distribuisce e collega funzionalmente tutte le zone dell'impianto sportivo (campo di calcio, pista di atletica, piscina, palestra, palazzetto dello sport, campi da tennis e relativi servizi di supporto-spogliatoi).
L’area sarà servita da quasi 500 parcheggi tra auto, moto, biciclette e bus. Il complesso sarà immerso in aree verdi, che completano l’intervento equilibrando il bilancio con la superficie costruita, in accordo con gli obiettivi comunali in termini di minor consumo di suolo.
La Cittadella dello Sport sarà concepita come elemento Polo di attrazione ludico-sportivo, dove l'utente possa trovare soddisfatte esigenze più ampie e dove anche l'accompagnatore possa trovare motivi di interesse e intrattenimento alternativi. Tutto cio' porterà a progettare oltre agli impianti sportivi tradizionali con spazi per l'attivita' fisica, centri estetici, fisioterapici e varie palestre. Gli elementi prioritari di impostazione tipologica sono quindi: la polivalenza (possibilità di svolgere attività diverse nello stesso spazio in tempi successivi); la polifunzionalità (possibilità di svolgere attività diverse in spazi integrati). Il raggruppamento delle unità ambientali dell'impianto e' basato su cinque sezioni: Attività Sportiva / Servizi di Supporto / Pubblico / Servizi Ausiliari / Impianti Tecnologici. In fase di progettazione, aspetto fondamentale sarà lo schema di aggregazione fra le varie sezioni della cittadella", conclude Francesco Origo.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2