Abbacc: in Campania turisti oltre la media

01 Settembre 2018 Author :  

Bilancio più che positivo per il comparto ricettivo extralberghiero della Campania per l'estate 2018. Lo testimonia uno studio eseguito dall'Osservatorio Turistico dell'Abbac. Bene le locazioni e case vacanze, tengono i bed and breakfast e gli affittacamere. Secondo i dati, vincono i last minute e le scelte concentrate nei fine settimana. La Campania è tra le cinque regioni più frequentate per visite culturali e naturalistiche, ma per la vacanza balneare soffre della concorrenza con le mete italiane tradizionali del Nord e di Puglia e Sicilia, delle mete del Nord Africa, Egitto in testa e il rinnovato boom delle isole greche, Turchia e della riviera adriatica slava compreso Albania e Montenegro. La bilancia turistica va oltre la media nazionale con il +6% per i nuovi arrivi, il 62% è straniero lievemente in discesa, in aumento gli italiani, il prezzo medio per camera doppia, si aggira intorno ai 65 euro e la media di pernotti è pari a 1,8 notti. Volano le località turistiche di prestigio internazionale con Positano, Capri, Amalfi e Sorrento e i comuni delle due Costiere, bene Ischia, Procida e Campi flegrei, lieve calo il Cilento. Tiene Napoli ma è ridotta la media dei pernottamenti rispetto a Salerno che, in piena estate, ha superato l'85% di prenotazioni. Stabile ed in calo il trend per le aree interne. Poco più che 25 pernotti in media durante l'intera stagione estiva per il Beneventano e l'Irpinia, va meglio Caserta.

"La nostra regione è in crescita per presenza turistica, tuttavia non mancano difficoltà concrete in merito alla carenza di servizi, infrastrutture e trasporti - ha dichiarato il presidente Abbac Agostino Ingenito - Seppur in costante aumento la qualità della ricettività turistica, non mancano le difficoltà in merito a una cultura dell'accoglienza. Ancora troppe le storture anche in località turistiche mature con la carenza di servizi di accoglienza, trasporti efficienti e conoscenze linguistiche. E' deficitario il sistema del trasporto pubblico soprattutto in chiave turistica. I nostri ospiti intervistati hanno rilevato la scarsità di servizi qualitativi di trasporto anche privato, costi ritenuti alti per alcune tipologie di servizi come per le vie del mare e non chiari e univoci sistemi informativi". "Appare ormai inderogabile che la Regione Campania compia scelte fondamentali per garantire uno sviluppo armonico nel tempo. Serve risolvere l'annosa questione dell'organizzazione turistica, con una soluzione efficiente e moderna per i servizi di informazione e supporto ai viaggiatori, un'azione forte di co-marketing e promozione e opportune attività che aumentino livello qualitativo dei trasporti - ha aggiunto -. La sfida del turismo si vince se siamo in grado di fare sinergia e promuovere questi nostri eccezionali tesori inestimabili e di eccezionale qualità. Pur se apprezzabile lo sforzo di Musei e Siti culturali è ancora troppo poco sinergica l'azione di promozione condivisa di iniziative, rassegne e mostre che vanno presentate in tempi utili per produrre e promuovere pacchetti turistici. L'auspicio - ha concluso Ingenito - è che si vada oltre l'ordinario per puntare a piano straordinario per la fruizione turistica e culturale, con azioni mirate e forti contro l'abusivismo e per la valorizzazione di percorsi sostenibili ed in grado di destagionalizzare e garantire pieno accesso ad un turismo responsabile e di qualità".

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2