Lega: scritte e ordigni in sedi, raid a Salerno e San Valentino ma restano i dubbi

07 Gennaio 2019 Author :  
"La Lega ha rotto", "I Partecipanti del partito sono dei pezzi di m..." e "Forza Polizia e Forza Carabinieri". L'autore di queste scritte, molto probabilmente, era convinto di inciderle colpendo la Lega di Matteo Salvini, ma quel muro bianco e' quello della Lega Navale al porto 'Masuccio Salernitano' di Salerno. A piazza della Concordia, nel centro del capoluogo di provincia campano, muro imbrattato da scritte fatte con una bomboletta spray di colore blu, ma il disappunto verso il partito del Carroccio e' stato espresso nella sede della storica Lega Navale, scambiando il circolo privato con una sede della Lega, partito politico. I membri dell'associazione hanno presentato denuncia. Lo conferma il coordinatore provinciale della Lega Mariano Falcone che, all'Agi, non nasconde le proprie preoccupazioni e sottolinea l'intenzione di "tenere alta la guardia" convinto che "la dialettica, quella democratica, e' l'unica che fa crescere la politica". Il riferimento e' anche a quanto avvenuto, ieri, alla sede del partito di San Valentino Torio, nel Salernitano. Intorno alle 16, infatti, in piazza Amendola e' stato fatto esplodere un ordigno che ha provocato danni al portone di ingresso, senza causare feriti. L'inferriata di colore grigio che protegge il vetro e sulla quale campeggia l'insegna con la foto del leader Matteo Salvini e la scritta 'La rivoluzione del buonsenso' risulta piegata in un punto dalla deflagrazione. "E' un atto intimidatorio grave per le tensioni che sta creando sul territorio". Il coordinatore provinciale salernitano della Lega, Mariano Falcone, all'Agi, commenta cosi' l'attacco subito dalla sede del partito in piazza Amendola a San Valentino Torio, in provincia di Salerno. "E' un gesto camorristico", dice spiegando che "la Lega, in Campania, subisce da tempo intimidazioni, come quando sono state aperte le sedi a Nocera Inferiore e a Boscoreale. Ma, noi non arretriamo e andiamo avanti tenendo alta la guardia". A presentare denuncia ai carabinieri e' stato il coordinatore cittadino della Lega, Giovanni Vergati. Questa sera, alle 19, i dirigenti della Lega, tra cui il coordinatore regionale, Gianluca Cantalamessa, saranno in presidio nel comune dell'agro sarnese nocerino in segno di solidarieta' perche', conclude Falcone, "vogliamo essere vicini al partito locale". Il deputato Cantalamessa, in nottata, affida ad un lungo post su Facebook il proprio pensiero e, rivolgendosi a chi ha piazzata l'ordigno esplosivo, evidenzia che "la vostra rabbia e' proporzionale al fallimento delle vostre idee, perche' i cittadini campani di ogni provincia si stanno rendendo conto delle responsabilita' di chi ha ridotto la nostra terra tra le ultime regioni d'Europa e state avendo paura di perdere i vostri orticelli".

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2