Bagaglio smarrito, cosa fare

26 Giugno 2019 Author :  

Siamo nel periodo estivo, quello nel quale gli aeroporti iniziano ad essere presi d’assalto da parte dei viaggiatori che partono per le meritate vacanze. Un momento che dovrebbe essere caratterizzato soltanto da serenità e gioia per la partenza ma che, talvolta, può nascondere anche altro.
Nei momenti di massimo affollamento non sono così rari i casi di perdita del bagaglio in aeroporto: un evento che può letteralmente rovinare una vacanza se non si riesce a risolvere la situazione nel giro di poco tempo.
Cosa può fare l’utente che si trovasse a dover fronteggiare una situazione di
bagaglio smarrito? Di base a valere è una Convenzione internazionale, la nota Convenzione di Montreal, che va ad indicare le regole da seguire nel caso di bagagli smarriti. Cosa deve fare l’utente per ottenere il giusto risarcimento?
Il primo step è quello di recarsi a fare reclamo in aeroporto, appena ci si rende conto del problema: si deve chiedere il recupero della valigia oltre che il risarcimento per lo smarrimento legato alla necessità di doversi sobbarcare spese per l’acquisto dei vestiti e dei beni di prima necessità.
Per fare questo ci si deve recare all’ufficio oggetti smarriti, che è presente in ogni aeroporto, e denunciare lo smarrimento compilando l’apposito modulo
PIR (Property Irregularity Report) con descrizione esaustiva del bagaglio e del suo contenuto.
Se entro 21 giorni dalla data di denuncia il bagaglio non viene rinvenuto, questo sarà da considerarsi definitivamente smarrito. In questo caso le responsabilità saranno in capo alla compagnia aerea e di conseguenza la richiesta di risarcimento andrà inoltrata allo stesso vettore.
I procedimenti per reclamo r imborso sono i medesimi per tutte le compagnie aeree che hanno aderito alla
Convenzione di Montreal: tutti i vettori aderenti applicano una tariffa di risarcimento pari a 1.167 euro per bagaglio, quindi circa 19 euro al kg. Anche le spese per abbigliamento possono essere rimborsate sempre dalla compagnia fino ad una cifra massima indicata dalla medesima convenzione.
Da sottolineare poi che qualora la compagna non abbia aderito alla
Convenzione di Montreal, il risarcimento massimo sarebbe di 20 euro al kg. Per bagagli con merce di valore, il passeggero deve muoversi per tempo dichiarando, al momento del check-in, di viaggiare con materiale piuttosto di valore. Il tutto dietro pagamento di un supplemento, ma con la sicurezza che in caso di smarrimento del bagaglio si potrà sperare in un risarcimento effettivo del valore e non calcolato su base forfettaria.

AdMedia

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2