Cinquanta anni fa l'uomo sbarcò sulla Luna

20 Luglio 2019 Author :  

Cinquanta anni fa l'uomo ha mosso il primo passo sulla Luna con 650 milioni di persone che hanno seguito lo storico atterraggio il 20 luglio del 1969 sentendo l'astronauta Neil Armstrong dire "un piccolo passo per l'uomo, un gigantesco salto per l'umanita'". A distanza di mezzo secolo tutti vogliono tornarci. Ancora una volta sono contrapposte due super potenze ma la Cina ha scalzato l'Unione Sovietica come principale competitor degli Stati Uniti nella nuova epopea spaziale. Solo nel 2019 Pechino ha stanziato 5,8 miliardi di dollari per l'esplorazione spaziale, secondo le stime di Euroconsult. Alla vigilia del cinquantesimo anniversario dell'impresa dell'Apollo 11, la sonda cinese Chang'e-4 ha effettuato un atterraggio morbido sul lato piu' lontano della LUNA: un'impresa mai tentata prima. Lo stesso amministratore della Nasa, Jim Bridenstine, l'ha definito un risultato "impressionante e una prima volta per l'umanita'" ed ha annunciato, poche settimane dopo, la missione Artemis. "La prima volta che l'umanita' e' andata sulla LUNA lo ha fatto con il nome Apollo. Quel programma ha cambiato per sempre la storia, ma Apollo aveva una sorella gemella, Artemis, la dea della LUNA. Penso che sia molto bello che a 50 anni di distanza dalla missione Apollo, il programma Artemis portera' il prossimo uomo e la prima donna sulla LUNA nel 2024, ha dichiarato, marcando la sfida con Pechino. "Vorrei proprio essere io quella donna. Sarebbe un altro sogno che si realizza. Un sogno nel sogno", ha detto all'Agi l'astronauta della Nasa Jessica Meir, attualmente in training al Johnson Space Center di Houston in vista della partenza a settembre alla volta della Stazione spaziale internazionale (Iss), quando effettuera' il suo primo lancio in orbita raggiungendo Luca Parmitano che dalle 18:26 odierne sara' di nuovo nello spazio per la missione di 6 mesi 'Beyond'. Anche l'astronauta italiano sogna la LUNA, "perche' i sogni sono indispensabili per rafforzare le motivazioni", ha spiegato, "magari con il 'villaggio' allo studio dell'Agenzia spaziale europea (Esa) mentre Marte, in attesa che scatti della tecnologia per i propulsori, e' molto difficile per chi e' della mia generazione". Altri Paesi puntano alla LUNA, compresi Israele, Giappone e India, quest'ultima con la sonda Chandrayaan-2, per portare una lander e un rover sulla superficie, poco distante dal polo sud: la partenza prevista per il 15 luglio scorso e' stata pero' rimandata. E non mancano i privati, dal Ceo di Amazon Jeff Bezos all'amministratore delegato di Space X, Elon Musk. Trampolino per le missioni lunari, la stazione Gateway ovvero l'omologo dell'Iss previsto dalla Nasa, in cantiere dal prossimo anno, che dovrebbe orbitare intorno al satellite e al quale Europa (Italia compresa), Canada, Giappone e Russia dovrebbero contribuire in modo importante.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2