Il pentito Cassandra: "Aliberti l'ex sindaco di Scafati era un amico di Michele e Fortunato Zagaria, come Di Saia"

06 Aprile 2018 Author :  

"Aliberti era amico di Michele e Fortunato Zagaria": rispettivamente boss dei Casalesi ed ex sindaco di Casapesenna. Ad affermarlo è Luigi Cassandra, ex politico, ex sindaco, ex assessore, attualmente collaboratore di giustizia e socio, per sua stessa ammissione, del potente boss del clan dei casalesi, Michele Zagaria . Luigi Cassandra è stato un super colletto bianco, un pezzo da novanta che con le sue rivelazioni ha svelato gli intrecci tra la corrotta politica casertana e i boss della mala locale.

Cosa c'entra Scafati?

Scafati da quando il centrodestra ha conquistato il consenso elettorale è stata legata a doppio filo con le tristi vicende casertane. Tutto fino allo scioglimento del consiglio comunale per camorra. A ribadire questo legame politico tutto interno al centrodestra è ora anche il pentito Luigi Cassandra che durante un interrogatorio di alcune settimane fa ha svelato agli inquirenti i rapporti tra l'ex potente sindaco di Scafati (arrestato, ora ai domiciliari), attualmente detenuto agli arresti domiciliari e Nicola Cosentino, ex Sottosegretario del Ministero degli Interni che dopo un periodo di detenzione, da poco ha riabbracciato la libertà . Cassandra ha raccontato agli uomini della Direzione Investigativa Antimafia alcuni passaggi che vanno ad inserirsi perfettamente nel quadro accusatorio dell'operazione Sarastra.

I retroscena sul caso Di Saia

In particolare il pentito ha svelato i retroscena legati alla nomina della Dottoressa Di Saia nel ruolo di segretario del Comune di Scafati:"...specifico quanto segue : conosco molto bene la Dott.ssa Di Saia Immacolata in quanto è stata segretaria comunale anche presso il comune di Trentola Ducenta dove ho ricoperto la carica di Sindaco. Posso affermare che la stessa era diretta espressione, tramite Fortunato Zagaria con il quale si frequentava, del clan dei casalesi . La stessa-continua ad affermare il collaboratore di giustizia Luigi Cassandra durante l'interrogatorio- veniva interessata dal clan per l'aggiudicazione di gare ovvero attraverso gare pilotate per favorire imprese direttamente riconducibili al clan".

I rapporti tra Aliberti, Cosentino e Zagaria

Dure quanto precise le accuse del pentito che descrive nelle pagine dei verbali anche i rapporti tra Pasquale Aliberti, Nicola Cosentino e il Boss dei casalesi Michele Zagaria : " ho sentito parlare di Aliberti sindaco di Scafati da Michele e Fortunato Zagaria come di un loro amico al pari della Dott.ssa Di Saia. Quest'ultima era arrivata al Comune di Scafati- spiega Cassandra agli uomini dell'antimafia-attraverso l'interessamento di Nicola Cosentino esponente del partito di Forza Italia, preciso a vostra domanda che il rapporto tra il Sindaco Aliberti e Fortunato Zagaria era antecedente alla nomina della Dott.ssa Di Saia quale segretaria del Comune di Scafati. Proprio a seguito del rapporto tra il sindaco Alberti e Zagaria, la Di Saia fu nominata segretaria comunale a Scafati" ha dichiarato l'ex colletto bianco casertano.

Architetto Nocera: il tecnico del boss in servizio a Scafati

Luigi Cassandra ha rivelato agli inquirenti anche di aver sentito parlare dell'architetto Domenico Nocera, accusato di essere il progettista dei nascondigli dei boss casalesi e che ricordiamo era stato individuato dall'amministrazione comunale scafatese come direttore dei lavori per l'opera che prevedeva la riqualificazione dei marciapiedi di via Santa Maria la Carità :"...non conosco direttamente l'architetto Nocera ma ne ho sentito parlare da Zagaria Fortunato e Zagaria Michele che spesso lo nominavano nei loro discorsi ". Cassandra ha negato di conoscere e non aver mai sentito parlare della moglie dell'ex Sindaco Aliberti, attualmente consigliere regionale, Monica Paolino. Nelle dichiarazioni verbalizzate Cassandra ha ricostruito in linee generali il ruolo dello studio tecnico "La Regina" che ricordiamo figura tra i progettisti del Polo Scolastico di Via Oberdan:"...La Regina si occupava di Project Financing ovvero si occupava dell'istruttoria delle pratiche amministrative relative agli appalti pubblici anche per conto della stazione appaltante ottenendo quale contropartita l'affidamento della progettazione esecutiva o della direzione dei lavori ovvero altri incarichi tecnici. In sintesi- chiarisce Cassandra- il dirigente amministrativo o il funzionario si limitava a sottoscrivere gli atti predisposti dallo studio La Regina che era vicino a tutto il clan dei Casalesi ed a tutte le sue fazioni" .

Le ditte vicine al clan erano impegnate a Scafati? E la Di Saia?

La gola profonda ha saputo anche riconoscere in un elenco di 71 pagine i collegamenti tra le ditte legate ai clan del casertano che hanno svolto lavori a Scafati. Le rivelazioni di Cassandra portano ad inquadrare la presunta collusione tra clan locali e politica scafatese in un contesto molto più ampio di quello cittadino, varcando di non poco i confini provinciali. A seguito delle rivelazioni di Cassandra Luigi torna dunque alla ribalta il nome della Dott.ssa Di Saia, una figura che sembrava essere definitivamente uscita dalla scena nell'ambito dell'operazione Sarastra che vede coinvolti clan e politica scafatesi. Un ruolo, quello della Di Saia, che va inquadrato nello scenario politico che l'ha vista sempre presente dove il potere cosentiniano era vincente, a lei tocca un vero record, aver collaborato con sei amministrazioni tutte sciolte per infiltrazioni della criminalità organizzata: Casapesenna, Casal di Principe, San Cipriano di Aversa, Battipaglia, Trentola Ducenta e ultima Scafati.

Aspettando il processo...

Le indagini quindi vanno avanti, non sono esclusi colpi di scena prima dell'estate, nel frattempo il prossimo 11 Aprile si svolgerà l'udienza preliminare che quasi sicuramente darà l'avvio al processo per l'ex sindaco Aliberti e gli altri indagati raggiunti dall'avviso di conclusione delle indagini preliminari nello scorso mese di settembre.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2