Ristoranti d'Italia 2017 del Gambero Rosso: due nuovi ristoranti a Brusciano e Massa Lubrense

25 Ottobre 2016 Author :  
Versatile e poliglotta, tradizionale e cosmopolita. Arriva la guida Ristoranti d’Italia 2017 del Gambero Rosso, che fotografa una cucina complessa e variegata: 704 pagine, 2.420 indirizzi, quasi 300 nuovi ingressi, 20 cartine, una per regione, con l'indicazione immediata del 'meglio' di ognuna. "Uno strumento sempre più completo e facile da consultare, un servizio al consumatore che vuole 'saper scegliere' dove il distintivo sistema di punteggio analitico e il corredo dettagliato di informazioni per ogni esercizio definiscono un valore aggiunto. Un libro utile al viaggiatore buongustaio, al gourmet navigato, al curioso, a chi vuole semplicemente saperne di più su come si mangia, oggi, nel nostro Paese", sottolinea una nota. Tornando ai numeri: 29 Tre Forchette (tre in più del 2016), la squadra dei migliori ristoranti d'Italia, e quattro nuovi ingressi, di cui due in Campania, che ne esprimono la direzione attuale, segnata dal prestigio di vere e proprie 'saghe' come quelle dell'Enoteca Pinchiorri (Firenze) e de I Quattro Passi (Massa Lubrense, Na), come dal talento dei giovani de La Siriola dell'Hotel Ciasa Salares (San Cassiano, Bz) e della Taverna Estia (Brusciano, Na). Mantengono la vetta La Pergola dell'Hotel Rome Cavalieri (Roma) e l'Osteria Francescana (Modena). E la raggiunge Massimo Bottura nella classifica delle migliori cucine, da solo in testa con 57/60. Senza dimenticare le trattorie, i wine bar, le birrerie e gli etnici, i cui 'campioni' sono indicati, rispettivamente, come Tre Gamberi, tra i quali spunta quest'anno Il Capanno (Spoleto, Pg), Tre Bottiglie, Tre Boccali e Tre Mappamondi. Occhio più attento, poi, al fenomeno bistrot, formula contemporanea che spopola in molteplici varianti caratterizzate da fruizione informale e menu eclettici e moderni, quest'anno per la prima volta valutati con un simbolo apposito. Due i detentori del massimo riconoscimento, le Tre Cocotte: Donatella (Oviglio, Al), già Bistrot dell'anno nel 2016, e Lanzani Bottega & Bistrot (Brescia), 'ex' Tre Bottiglie che a un bere vivace e di spessore ha affiancato una proposta culinaria di altrettanto interesse. E, ancora, i premi speciali: Novità dell'anno al D'O (Cornaredo, Mi), fresco di trasferimento in una sede all'avanguardia concepita su misura dal suo chef e patron Davide Oldani; Bistrot dell'anno al Carroponte (Bergamo); Miglior servizio di sala a La Ciau del Tornavento (Treiso, Cn); Miglior servizio di sala in albergo a la Stua de Michil dell'Hotel La Perla (Corvara in Badia, Bz); Miglior pane in tavola a Da Caino (Montemerano, Gr); Pastry chef dell'anno ad Andrea Tortora del St. Hubertus dell'Hotel Rosa Alpina (San Cassiano, Bz); Ristoratore dell'anno a Peppino Tinari di Villa Maiella (Guardiagrele, Ch). Ben 21, inoltre, le tavole con il miglior rapporto qualità/prezzo, sparpagliate da Nord a Sud senza distinzione, perlopiù posti dove la filiera corta e l'intelligente gestione dei menu consentono una politica dei prezzi estremamente vantaggiosa per i clienti. Continuano infine le collaborazioni che coronano la premiazione: TrentoDoc per le Tre Forchette, Bertani per le Tre Bottiglie, Animante Barone Pizzini per il premio 'gusto&salute', Acqua Panna e S.Pellegrino per il 'cuoco emergente', Pastificio dei Campi per il 'ristorante con la migliore proposta di piatti di pasta', Nuova Castelli per il 'ristorante che valorizza i grandi prodotti caseari Dop italiani', Ibeer per il 'ristorante con la migliore proposta di abbinamento cibo/birra', Sella&Mosca per 'i 10 migliori menu di pesce dell'anno', Consorzio MelaPiù per il 'miglior dessert alla frutta'.

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2