Origo Albarella

Anna Robustelli Sindaco

IMG 20190515 WA0006

Pagani si prepara alla processione della Madonna delle Galline

18 Aprile 2017 Author :  

di Gerardo Sinatore

La domenica alle 8,00 in punto, dopo che le suore hanno vestito e preparato la Madonna per la “visita” che farà ai Paganesi, rione per rione, e i Confratelli dell’antica Arciconfraternita della Madonna delle Galline provvedono a montare la Sua statua lignea (ottocentesca) sul carro, S. E. il Vescovo Mons. Giuseppe Giudice, celebra la messa. Alle nove in punto, come recita una canzone popolare tradizionale: A Maronna jesce ‘e nnove e và tuorne tuorne e s’arretire ‘a calata ‘e ll’ora, ‘a Figliò Figliola[1] .. esce il corteo processionale. La processione dura circa 14 ore e come anticipato, poiché la Madonna non procede in processione ma rende “visita” a tuti i Paganesi, ai degenti che si affacciano dall’ospedale, facendo una tappa anche al Camposanto, tutto il popolo si affretta per esporre da balconi e finestre i capi più pregiati della “dote nuziale”: coperte in broccato, sete, damaschi e lenzuola ricamate e poi inizia ad arrostire carciofi, nei cortili e sulle terrazze. Le coperte esposte hanno lo scopo di “catturare” lo sguardo benedicente della Vergine e quindi portarlo poi all’interno della casa come “Grazia”. I carciofi, invece, costituiscono il piatto tipico della festa insieme al “tortano” (un pane dalle forme diverse con uova sode e confetti) e ai tagliolini al ragù. Gli ingredienti dei carciofi arrostiti sono: olio, sale, pepe, prezzemolo ed aglio; al rintronare dei primi botti, già ognuno guarda l’orologio come se avesse un irrinunciabile appuntamento, come se fosse stato preso da un’influenza magnetica e nel giro di qualche minuto corre fuori al balcone, al ballatoio o al cortile per accendere la classica “fornacella” a carbone. Così, da ogni casa si alza una cortina di fumo che incensa con quel particolar aroma dolciastro e penetrante l’intero paese, che sembra un vasto luogo “sacro”.  Verso le 21,00 circa, la Processione arriva a Piazza Sant’Alfonso dove viene celebrato il rituale “Scambio dei Doni” tra S. Alfonso - devotissimo ed “innamorato” della Vergine - (in rappresentanza lo effettuerà il MRP Sup. Luciano Panella, in presenza di tutti i Redentoristi e del Vescovo S. E. Giuseppe Giudice) - e la Vergine (in rappresentanza il Priore ma in quest’anno il Commissario Curiale Nunzio Desiderio). Durante lo “Scambio” che consiste nel dono alla Vergine di due galline (vive) con il fiocchetto rosso e una medaglietta sacra di S. Alfonso al collo, le Confraternite della Madonna del Carmine invitate ed i Bersaglieri, si posizionano in formazione e dopo i canti effettuati sul sagrato della Basilica (di S. Alfonso) da Padre Paolo Saturno e poi dal cantore pellegrino Vincenzo Romano, l’intero corteo processionale si prepara per il “Tratto solenne” cioè l’ultimo chilometro (circa) per il corso principale della città, in pompa magna tra fumo, coperte svolazzanti, fuochi d’artificio e canti. Intanto nei cortili dove sono stati addobbati i Toselli, si prepara il dono per la Madonna che consiste in pavoni, galline, colombi e prodotti della natura come frutta, verdura, uova, etc.. Appena vi giunge la Vergine in processione, si effettua il rito del dono e poi quando la Processione procede, nei cortili si comincia a danzare e cantare sino all’alba: Simmo zingari, signuri e cuntadini tutti figli a te, ohi Mamma de’ Galline, ‘o core nuosto è zucchero e cannella quanno è ‘sta festa Toja , ohì Stella bella[2]


[1]  La Madonna esce alle nove e va dappertutto, poi si ritira al tramonto, la Vergine

[2] Siamo zingari (popolani), signori e contadini: tutti figli a te, oh Mamma delle Galline, il nostro cuore diventa di zucchero e cannella quando arriva la Tua festa, oh Stella bella

 

Ecco tutti i TOSELLI 2017
1.
Tosello Storico ‘e l’Africano Commemorativo Franco Tiano - Via Lamia - Casa Califano;
2. Tosello Monumentale Francesco Tiano - Nuova Variante Cortimpiano;
3. Tosello Istituzionale Comune di Pagani (Piazza Corpo di Cristo ex palazzo del Governo) Marconi
4. Tosello ‘Ndunino ‘o ‘Pparatore - Via Marconi – c/o Cinema La Fenice (e Tabacchificio);
5. Tosello ‘a Tuppona - Via Astarita;
6. Tosello da’ Addulurata - Via Pagano;
7. Tosello ‘Ncoppo ‘a Strettola, Ciccio ‘o fuchisto - Commemorativo Pauluccio ‘a Rosa Nera - Via Marconi angolo Via De Rosa;
8. Tosello Palazzo Mangarella Commemorativo Peppe ‘e Susanna con Vincenzo Romano il cantore pellegrino - Via Astarita Palazzo Mangarella;
9. Tosello Antico Pollaio del Tufo - Via Marrazzo, 4;
10. Tosello Casa Pecuraro Commemorativo Giacchino Moscariello - C.so Padovano-Cort.lPecoraro;
11. Tosello Sott’ Campanelle - Vicoletto Tronato-Via Striano;
12. Tosello ‘e Casa e l’Ara - Commemorativo zì Raimondo Ferraioli - Via Amendola;
13. Tosello A.N.M.I.C. - Via Perone;
14. Tosello A. M. re. G. - Commemorativo Mimì ‘o Maoista - Via Criscuolo largo Enea Falcone;
15. Tosello Artisti di Strada - Via Criscuolo largo Enea Falcone;
16. Tosello Cortile Forino Girard’ ‘a Fisarmonica - Via Malet;
17. Tosello do’ Barone ‘Ncoppo ‘e Palazzine - Via Roma;
18. Tosello Casa Campitiello - Commemorativo Virginia Aiello - Viale Trieste;
19. Tosello Casa Campitiello, viale Trieste - (edicola votiva)
20. Tosello do’ Cartuccia - Via Malet Palazzo Laperuta;
21. Tosello Commemorativo Giacchino Moscariello - Cortile Bifolco - Vicoletto Striano;
22. Tosello Villa Maria - Commemorativo Giovanni Napolitano - Via Mazzini;
23. Tosello do’ Prolungamento - Via Bartolomeo Mangino;
24. Tosello Commemorativo Ferdinando - Via Cesarano;
25. Tosello Rione Carmine - Via Carmine slargo Galleria Baccaro;
26. Tosello della Purità - Monastero della Purità in Corso Padovano;
27. Tosello Bastiano ‘o Sciuraio - Via Lamia;
28. Tosello Carminello ad Arco, via Lamia;
29. Tosello “’Addereto ‘o Fuosso” - Vicoletto Pepi, 2;
30. Tosello do’ Giachello - Via Marconi, 21
31. Tosello Rione Cappella - Via Amendola/Viale Trieste;
32. Tosello e’ Tonino ‘o Fruttaiuolo - Via Amendola;
33. Tosello Sant’Alfonso, Largo “La Fazenda” - Piazza S. Alfonso.

AdMedia

IMG 20190515 WA0007

Punto Agro News

PuntoAgronews è un giornale online che si occupa del territorio tra l'Agro Nocerino Sarnese e la Costiera Amalfitana. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2